All for Joomla All for Webmasters
Martedì, 25 Settembre 2018

M Motori

Panda Raid: la torinese regina del deserto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sono partite in quattrocento da Madrid dal Lago Mohamed V fino a Marrakech, per oltre 3.000 di sterrati e deserto da superare in sette tappe. Sono le Panda, nelle versioni a due o quattro ruote motrici, che dal 3 marzo a domani 10 marzo hanno partecipato alla decima edizione di Panda Raid, gara che punta da sempre a dimostrare come la regina della città possa diventare anche la regina delle dune. Diventato ormai un appuntamento classico nell'ambito dei Rally Raid, categoria a cui appartiene la mitica Dakar, pur con il suo spirito amatoriale, il Panda Raid è aperto alle versione antecedenti il 2003 della piccola Fiat, e le auto sono divise nelle classifiche 4x2, 4x4 e Student. Partite il 3 marzo dalla Capitale spagnola con arrivo al Lago Mohamed V, in Marocco, la multicolore carovana ha affrontato il giorno seguente la seconda tappa, fino a Bni Tadjide. Il 6 marzo le Panda sono arrivate a Errachidia e, il giorno dopo, a Merzouga. Controllati in tempo reale dal GPS che evidenzia sulle mappe la posizione di ogni auto, gli equipaggi superstiti hanno raggiunto Tafraoute Sidi Ali e, il 9 marzo, fino a Tansikht. L'ultimo sforzo è stato fatto per arrivare in Marocco, a Marrakech.

Redazione: Via Carlo Emery, 47 00188 Roma

Tel/Fax 065000975

 

Search

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information