Motori

OPEL: celebra 20 anni di sedili ergonomici con il sigillo di approvazione AGROPEL

Ques’anno Opel festeggia il 20° anniversario dell’introduzione dei sedili salvaschiena certificati da AGR (Aktion Gesunder Rücken e.V. – un’associazione tedesca indipendente di medici posturali che promuove la ricerca nel campo della prevenzione del mal di schiena).

L’ultima generazione di sedili AGR è ora disponibile sulla nuova Opel Grandland GSe, su Opel Astra GSe e su Opel Astra Sports Tourer GSe. Ma il debutto risale esattamente a due decenni fa, con Opel Signum, la prima auto a offrire sedili certificati AGR nel segmento delle vetture di medie dimensioni.

I sedili costituiscono il collegamento tra i passeggeri e il veicolo. Sono essenziali per guidare in tutta comodità e rilassati. Per tale motivo per Opel è molto importante che essi offrano il massimo comfort e un sostegno ottimale per la schiena, specialmente negli spostamenti più lunghi. “Il sedile è l’elemento di un’automobile con cui guidatore e passeggeri entrano maggiormente in contatto. Come produttori di auto, il nostro obiettivo è di fare in modo che esso sia comodo anche nei viaggi più lunghi e consenta di prevenire problemi alla schiena nel lungo periodo” ha dichiarato Stefan Koob, responsabile dello sviluppo della struttura dei sedili.

L’ergonomia a bordo non è solo una sensazione di benessere. È anche sinonimo di sicurezza. Un sedile in cui stare rilassati mantenendo la giusta postura evita di affaticare la schiena durante il viaggio. Inoltre, in caso di incidente, l’occupante ha maggiori possibilità di uscire indenne se il sedile lo mantiene in posizione. Solo in questo caso, infatti, cinture di sicurezza e airbag possono svolgere al meglio la loro funzione di protezione.

“Da sempre in Opel abbiamo a cuore la democratizzazione dei sedili ergonomici. Ciò significa che tutti hanno diritto ad avere un buon sedile in auto” ha spiegato Koob. Nel 2003 i sedili ergonomici di Opel Signum imposero un nuovo parametro nell’industria automobilistica. Da quel momento i sedili salvaschiena hanno caratterizzato gran parte dei modelli della gamma Opel. L’innovazione ha riscosso successo in particolare tra chi compie viaggi lunghi e tra i conducenti di auto aziendali. Grazie alle numerose possibilità di regolazione, i sedili ergonomici con certificazione AGR potevano essere adattati alle esigenze di ogni singolo conducente, che scendeva dalla vettura riposato e senza avvertire sensazioni dolorose perfino dopo lunghe ore al volante.

Qualche anno dopo fu la volta di un altro debutto. Nel 2010 la flessibile monovolume Opel Merivaè stato la prima vettura a ricevere il sigillo di approvazione AGR. Il sistema ergonomico integrale di Opel Meriva comprendeva i sedili ergonomici, le porte FlexDoors che si aprivano in direzioni opposte, il concetto FlexSpace per la configurazione del sedile posteriore e il portabiciclette FlexFix.

Oggi Opel offre una varietà di sedili AGR, con la possibilità di scegliere tra profili confortevoli o dal carattere più sportivo, su Opel AstraOpel Crossland e Opel Grandland. Per consentire di adottare una posizione comoda e salvaschiena in ogni occasione, i sedili AGR offrono dieci possibilità di regolazione al guidatore e sei al passeggero anteriore. Indipendentemente dal profilo del sedile, il ventaglio dei parametri regolabili – molti dei quali sul sedile del conducente sono comandati elettricamente – comprende scorrimento, altezza, inclinazione, inclinazione schienale, supporto cosce, supporto lombare e inclinazione del cuscino, nonché il riscaldamento per la stagione fredda.

I nuovi sedili performance dei modelli GSe rappresentano l’ultima novità nel settore delle sedute ergonomiche di Opel. Rivestiti in Alcantara nera, gli eleganti sedili anteriori di Opel Grandland GSe, Opel Astra GSe e Opel Astra Sports Tourer GSe presentano ali superiori particolarmente elevate. La struttura unica dei sedili di Opel Astra GSe è caratterizzata da poggiatesta completamente integrati. Un altro dettaglio che colpisce è l’originale striscia grigia elettrosaldata sullo schienale. Unico è anche il motivo ricamato alla base dello schienale e sul cuscino, mentre l’inconfondibile logo GSe giallo e nero orna il retroschienale.

A seconda della versione del modello, il sedile AGR del guidatore può essere reso ancora più comodo grazie alla ventilazione. Inoltre la funzione Memory risulta particolarmente utile in caso di alternanza alla guida tra più conducenti durante i viaggi lunghi.

Back to top button
WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner