Motori

Renault: al centro della performance del gruppo francese rientra la sua strategia ambientale e sociale

Una nuova strategia ambientale e sociale, leva della performance e dell’innovazione, è integrata nel piano strategico Renaulution. Questa strategia, che funge da roadmap operativa della “ragion d’essere” del Gruppo, accompagna la trasformazione dell’azienda accelerando la transizione ecologica, rafforzando la sicurezza dei clienti sulle strade e dei collaboratori sul posto di lavoro ed operando a favore dell’inclusione sociale. Nell’ambito del suo progetto di decarbonizzazione, il Gruppo presenta il suo primo rapporto sul clima*, in cui spiega nel dettaglio la sua metodologia di azione e le leve che intende utilizzare per raggiugere zero emissioni in Europa dal 2040.

Con il sostegno del Consiglio di Amministrazione, il Gruppo ha illustrato nel dettaglio, in occasione dell’Assemblea Generale di venerdì 23 aprile 2021, come intende realizzare la sua politica di responsabilità sociale e ambientale (RSI) nell’ambito del piano strategico Renaulution. Questa politica ambiziosa, che si basa sullo sviluppo di dispositivi inediti, sosterrà la strategia di trasformazione del Gruppo ed i suoi obiettivi di performance. Poggia su tre grandi pilastri integrati nelle attività dell’azienda: transizione ecologica, sicurezza dei clienti sulle strade e dei collaboratori sul posto di lavoro ed inclusione, lavorando sull’occupabilità e la parità dei team.

Oltre agli impegni assunti sull’elettrificazione dei veicoli, con un 65% di vendite di veicoli elettrificati dal 2025 e il 90% nel 2030 per la Marca Renault in Europa, il Gruppo punta a raggiungere la neutralità carbonica in Europa nel 2040 e nel mondo nel 2050.

Impegnato dal 2005 nella riduzione dell’impronta ambientale dei veicoli per tutto il loro ciclo di vita, il Gruppo rafforza il suo progetto di decarbonizzazione, con obiettivi target da raggiungere nel 2025 e 2030.

Back to top button
Consent management powered by Real Cookie Banner