Racing

ALPINE ESPORTS: da il via alla stagione di F1 e Collin Spork fa il miglior giro in gara nella 8 ore del Bahrain

Dopo tre gare molto combattute nel primo appuntamento della F1 Esports Series, Alpine Esports si è piazzata al nono posto in classifica generale, con cinque punti. Questo primo evento della F1 Esports Series ha permesso al team di arricchirsi con tanti insegnamenti.

Nella prima manche del Bahrain, Patrik Sipos ha fatto una bella partenza, prima della penalità di cinque secondi inflittagli per aver imboccato troppo velocemente la pit lane. Quest’errore lo ha messo fuori gioco nella battaglia per i punti e lo ha costretto ad accontentarsi della diciottesima posizione. Nel frattempo, Filip Presnadjer ha avuto una giornata senza problemi, conclusasi in undicesima posizione.

La seconda gara si è svolta a Imola. Dopo aver evitato per un soffio un incidente con il due volte campione del mondo in carica Jarno Opmeer, Patrik e Filip si sono qualificati rispettivamente al diciassettesimo e tredicesimo posto. Patrik, tuttavia, è partito male, con un testa coda che gli ha danneggiato l’alettone anteriore retrocedendolo in diciottesima posizione. Flip ha tagliato il traguardo in quindicesima posizione.

La terza gara, in Gran Bretagna, è stata quella dell’esordio del sedicenne Luke Smith, settimo sulla griglia di partenza, subito davanti a Patrik, dopo che entrambi i piloti hanno ottenuto la Q3. Con una prestazione impressionante, Luke è arrivato decimo, guadagnando il suo primo punto nel Campionato, mentre Patrik ha concluso la gara in ottava posizione.

Alla 8 Ore del Bahrain, manche di apertura della Le Mans Virtual Series, Alpine Esports ha realizzato una performance impressionante. Nonostante i problemi tecnici, l’equipaggio ha tagliato il traguardo in diciassettesima posizione, guadagnando il suo primo punto. Tom Lartilleux è partito in settima posizione, prima di lasciare il posto a Rory Macduff, che ha continuato a battersi per le prime posizioni. In seguito, Collin Spork ha preso il volante per lo sprint finale, ma un problema tecnico insormontabile gli ha tagliato le gambe. Nonostante tutto, Collin ha registrato il miglior giro in gara nella categoria LMP con un fantastico tempo di 1’42’’606.

Back to top button
GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner