Racing

F1: GP di Imola, Verstappen trionfa davanti a Hamilton e Norris

In un GP in cui è successo di tutto e che regala emozioni a non finire anche grazie alla pioggia, caduta a ridosso della gara, che rende l’asfalto umido e costringe i protagonisti a testacoda e carambole. Un colpo di scena segue l’altro e alla fine trionfa meritatamente la Red Bull Max Verstappen, in testa dal primo giro, dopo essere scattato terzo in griglia e aver bruciato in partenza sia il compagno Sergio Perez, sia Lewis Hamilton, che chiude secondo in rimonta davanti a uno stoico Lando Norris (McLaren) e alle due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, quarto e quinto. Qualche rimpianto per le Rosse che hanno comunque disputato una bella gara, lottando finalmente per le posizioni che contano. Fortunato Hamilton: uscito di pista mentre forzava alcuni doppiaggi, beneficia della bandiera rossa che, pochi istanti dopo il suo svarione, viene sventolata a seguito dello schianto che coinvolge l’altra Mercedes di Valtteri Bottas, giornata non proprio indimenticabile per le Frecce d’argento, e la Williams di George Russel. Lo stop consente al britannico di rientrare ai box, sistemare la monoposto senza perdere ulteriori secondi, e soprattutto di ripartire in griglia dalla nona posizione, ma virtualmente a ridosso dei primi. Quindi la rimonta spettacolare con la ciliegina del giro veloce, mentre la Red Bull di Verstappen è ormai scappata e dopo che Leclerc, secondo in ripartenza, ha ‘dormito’ sul nuovo via lanciato, distratto da un errore dell’olandese che lo precedeva. Il monegasco si è fatto infilare da un indomito Norris e non è più riuscito a superare la McLaren, mancando un podio che senza quell’ultima safety car sarebbe stato probabilmente suo. “Volevo vincere, ma resta una giornata positiva”, dichiara Leclerc a fine gara, ammettendo che “con la pista bagnata siamo migliorati, ma facciamo ancora fatica sul rettilineo”. Il successo di Verstappen infiamma la lotta al Mondiale di F1, dove si prospetta un testa a testa tra l’olandese della Red Bull e il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, separati ora di un punto in classifica (44 contro 43). Leclerc è quarto in graduatoria a quota 20 punti dietro a Norris (27).

Back to top button
Consent management powered by Real Cookie Banner