Sport

Olimpus Roma: 4 su 4 in terra sarda, i Blues travolgono anche il Monastir

Gli ultimi quaranta minuti in trasferta – di questo indelebile campionato vinto dall’Olimpus con quattro giornate di anticipo – sono andati in scena sul campo del Monastir in una gara che ha regalato nuovi record alla squadra di D’Orto. Con la vittoria per 3-15 in terra sarda, l’Olimpus per la prima volta realizza un numero così elevato di gol in una partita, va a quota 146 reti totali, con Dimas sempre più capocannoniere, per lui sono 36 centri, Chimanguinho e Federico Di Eugenio che raggiungono, e superano, la doppia cifra. Senza Jorginho che ha scontato il turno di squalifica, Alessio Di Eugenio e Achilli in ritiro Azzurro, l’Olimpus si trova al cospetto una formazione molto giovane, composta quasi interamente da ragazzi Under, caparbi e rimasti in partita fino al triplice fischio. Ad aprire le marcature dei Blues è Lolo Suazo a 5’23’’, seguito da Dimas dopo appena diciassette secondi. Al doppio vantaggio della squadra ospite, quella di casa non tarda a rispondere: Orrù a 7’08’’ va a segno per l’1-2. A 7’20’’, con un’autorete di Ghiani, l’Olimpus allunga di nuovo per l’1-3, Chima a 7’35’’ porta i suoi sull’1-4. Il giovane gruppo del Monastir non resta a guardare e chiama in causa Laion, ma il numero due dei Blues difende saldamente la propria porta. Ultima parte della prima frazione, Chimanguinho e Dimas aumentano ancora le distanze fino all’1-7. Duplice fischio. Si riparte nel segno di Dimas, a 3’12’’, il numero settantasette si ripete all’ottavo, ma passano undici secondi quando, con Mancino, il Monastir va sul 2-9 e a 10’20’’, con Serra, sul 3-9. Tanta Olimpus per una squadra di casa che, seppur di minore esperienza rispetto alla corazzata dei Blues, riesce comunque a ben figurare e a lottare su ogni pallone. Ultimi dieci minuti di gioco, si registra l’espulsione di Lolo Suazo per doppio giallo, ancora Chimanguinho, capitan Federico Di Eugenio in doppietta, Dimas e Luca Pizzoli: il finale è di 3-15. Anche tra i Blues, due giovani Under: Tommaso Musso, stabile in prima squadra dall’inizio della stagione, entrato a difendere la porta dei Blues negli ultimi minuti, e Gianluca Signorelli, classe 2004, che ha fatto il suo esordio in A2. Ultima gara da disputare, contro il Città di Sestu il 24 aprile, con cui l’Olimpus chiuderà questa straordinaria stagione. Prima però l’evento più atteso dell’anno. Il 16 aprile ormai è davvero vicino. Sarà Olimpus – Ateltico Nervesa, sarà Final Eight di Coppa Italia. Appuntamento in diretta su PMGSport Futsal. Alle ore 17.00, live dal PalaSavelli di Porto San Giorgio.

Back to top button
Consent management powered by Real Cookie Banner