Racing

ALPINE: terzo podio consecutivo prima della 24 Ore di Le Mans

Secondo a Spa-Francorchamps e terzo a Portimão, Alpine Elf Matmut Endurance Team aveva la ferma intenzione di continuare la bella serie di piazzamenti sul podio in Italia, servendosi della prima edizione della 6 Ore di Monza per fare le prove generali di Le Mans. 

Presenti in prima linea fin dalle prove libere, sebbene l’A480 sia stata colpita da un altro concorrente nella FP2, i “Blu” hanno adeguato i settaggi dell’A480 alle specificità del “tempio della velocità”, per alcune caratteristiche simile al Circuit de la Sarthe. Le qualifiche sono state successivamente affidate a Nicolas Lapierre, che ha superato un’insidiosa sessione interrotta dalla bandiera rossa, ottenendo il terzo miglior tempo a meno di un quarto di secondo dalla pole position. 

Domenica a mezzogiorno, André Negrão ha preso il volante dell’A480 sotto un sole splendente. Il brasiliano ha fatto una bella partenza guadagnando una posizione e piazzandosi davanti alla Toyota di Sébastien Buemi, ma la risposta dello svizzero non si è fatta attendere. Trovandosi ben presto a confrontarsi con il traffico che lo ha esposto alla Glickenhaus n° 709, il team ha approfittato della prima neutralizzazione per raddoppiare lo stint di André Negrão, prima di passare il testimone a Matthieu Vaxiviere.

Incisivo fin dall’inizio, il francese si è portato in seconda posizione, dopo il problema riscontrato dalla Toyota n° 8. Se inizialmente era riuscito ad aumentare la distanza dalla Glickenhaus, l’intervento della safety car, a causa dei detriti sulla pista, ha favorito gli inseguitori, prima che Nicolas Lapierre gli desse il cambio poco dopo metà della gara. 

Come nelle qualifiche, Nicolas Lapierre ha tenuto un ottimo ritmo, che gli ha consentito di tornare tra i leader. La battaglia per la vittoria si è, tuttavia, trasformata in un duello a meno di due ore dal traguardo, visto che l’Alpine ha preso il controllo, dopo i problemi tecnici della Toyota n° 7 e della Glickenhaus n° 709. 

Con strategie diverse, l’Alpine e la Toyota si sono alternate in prima posizione man mano che facevano rifornimento e cambiavano i piloti. Con Mathieu Vaxiviere al volante, Alpine Elf Matmut Endurance Team ha effettuato l’ultima sosta a quaranta minuti dal traguardo, ma gli avversari hanno approfittato dell’ultimo full course yellow per effettuare un ultimo pit stop “gratis” guadagnando un margine sufficiente per mantenere il controllo fino a fine gara. 

Relegato a circa un minuto dall’avversario, Mathieu Vaxiviere non ha avuto nessuna occasione per colmare il divario nello sprint finale di venti minuti.  L’A480 si è, quindi, dovuta accontentare del secondo posto a poco più di un minuto dai vincitori, nonostante l’impeccabile prestazione del team e dei tre piloti. Questo risultato consente ad Alpine Elf Matmut Endurance Team di consolidare la seconda posizione nel campionato mentre Mathieu Vaxiviere, André Negrão e Nicolas Lapierre tornano a soli quindici punti dai primi in classifica piloti. 

Il prossimo appuntamento del calendario si preannuncia già un evento storico per Alpine, in quanto la Marca fondata da Jean Rédélé farà ritorno nella categoria top di un vero e proprio monumento del motorsport: la 24 Ore di Le Mans (15-22 agosto).

Back to top button
Consent management powered by Real Cookie Banner