Racing

F1: Verstappen per la prima volta Campione del Mondo

Miracolo ad Abu Dhabi, almeno dal punto di vista di Max Verstappen, il nuovo, meritato campione della Formula 1. Il regno di Lewis Hamilton è caduto all’ultimo giro di una gara di cui si parlerà per i prossimi anni, proprio mentre l’inglese stava volando verso l’ottavo titolo, quello con cui avrebbe staccato Michael Schumacher. E invece la magia di questo campionato aveva in serbo un ultimo e clamoroso colpo di scena: il ribaltone all’ultimo giro. Che non sarebbe stato possibile senza l’incidente di un pilota sin qui nell’anonimato, ma di cui ora tutti ricorderanno il nome, Nicholas Latifi.

Il canadese ha infatti sbattuto la sua Williams a 5 giri dalla fine, mentre Hamilton era saldamente al comando della corsa, posizione che gli avrebbe regalato la corona. La direzione gara ha dovuto schierare la Safety Car e la Red Bull ha giustamente tentato l’ultima mossa, quella della disperazione: montare le gomme soft nella speranza di poter tentare un ultimo attacco a Hamilton, che è rimasto invece in pista con le gomme dure. Così è accaduto, in una sequenza da brividi: la Williams di Latifi è stata rimossa, la direzione gara inizialmente non ha consentito alle vetture in pista di sdoppiarsi, lo ha consentito al penultimo giro e così Max, ricongiunto a Hamilton, ha avuto un’ultima possibilità, stavolta con le gomme adatte per andare a prendersi la vittoria. Passato Hamilton, si è poi difeso con le unghie nelle ultime curve, non avrebbe mai mollato quello per cui ha iniziato a correre da bambino. E possiamo solo immaginare cos’abbia provato papà Jos alla bandiera a scacchi, pensando a quelle prime gare sui kart sulle fredde piste del nord, dopo questo lungo viaggio finito al tepore di questa incredibile serata di Abu Dhabi. È il dolcissimo incanto dei sogni che a volte diventano realtà.

Back to top button
GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner