Sport

Calcio a 5: il Napoli conquista la Serie A come l’Olimpus Roma

Al primo Championship Point, il Napoli esulta. Complice la decisiva sconfitta del Polistena nel derby di Cosenza e il trionfale 7-0 della capolista a punteggio pieno del girone D ai danni del Melilli, il sodalizio di Serafino Perugino segue le orme dell’Olimpus Roma, conquistando una storica promozione in Serie A. Un campionato dominato dalla squadra di Basile con un eloquente 18 (successi) su 18 (partite). Negli altri incontri, il Regalbuto piega nel finale il Taranto con Lo Cicero, rallenta il Bernalda che non va oltre il 2-2 a Messina, tre punti salvezza per il Gear, corsaro a Viggiano, il Cataforio complica i piani salvezza del Bovalino aggiudicandosi in rimonta la sfida tutta calabrese del PalaLaCava. Per niente scontato da parte dell’Arzignano nel girone A. Successo tanto sofferto quanto pesante per la capolista berica. Che, grazie a un gol di Maltauro a 30” dal suono della sirena passa a Gorgonzola e tiene a distanza sia la L84 (dominante col rabberciato Villorba) sia l’Atletico Nervesa, di misura a Mestre. Negli altri incontri, bene Saints Pagnano e Aosta. Trionfa il fatto campo nel girone B: il Ciampino si prepara ai playoff battendo l’Italpol, Active Network terzo da solo grazie al poker sul Sestu e complice il pari (unico di giornata) della Roma C5 con la Mirafin. Derby sardo al Leonardo, che regola il Monastir Kosmoto. Nel girone C il Cobà non è più padrone del proprio destino. Già, la squadra di Ricci pareggia a Castelfidardo e si porta soltanto a un punto dal Manfredonia (rinviata la sfida con l’Atletico Cassano), ma ora con lo stesso numero di partite. Colpo salvezza per il Pistoia: Bebetinho, Berti, Keko e Donadoni sbancano Ortona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Consent management powered by Real Cookie Banner